CRISI PREZZO LATTE: DALL’UE SOLO BRICIOLE, ATTEGGIAMENTO IRRESPONSABILE. IL GOVERNO ITALIANO INTERVENGA

20.07.2016

Perdura la crisi del mercato lattiero – caseario con prezzi al di sotto dei 20 centesimi al litro. Occorrono interventi di emergenza incisivi, al fine di risolvere la grave situazione che sta prostrando i nostri allevamenti europei, ma le misure decise ieri dal Consiglio dei Ministri dell’Agricoltura non sembrano direzionate verso il cambiamento di cui si ha essenzialmente bisogno. PROSEGUI LA LETTURA »

GESTIONE RILASCIO GASOLIO AGRICOLO: NO ALLA VOLONTA’ DI REGIONE LOMBARDIA DI RIPRISTINARE A TALE INCARICO GLI UFFICI TERRITORIALI. E’ UN RITORNO AL PASSATO CHE AUMENTA I COSTI DELLA BUROCRAZIA

22.06.2016

Esprimiamo la nostra ferma e convinta posizione, contraria all’orientamento che sta intraprendendo  Regione Lombardia riguardo alla possibilità di trasferire il rilascio dei buoni gasolio agricolo agli uffici regionali territoriali, situazione che comporterebbe inevitabilmente l’aumento di burocrazia e tempistiche di rilascio dei libretti, ulteriori danni economici a  discapito delle aziende agricole,  con conseguente aumento di possibilità di errori e diverse interpretazioni applicative della norma, un ritorno al passato che porterebbe oltretutto un aumento di costi di gestione e burocratici.

SISCO: CHIEDIAMO A MARONI UN INTERVENTO IMMEDIATO E RISOLUTIVO DEGLI ANNOSI PROBLEMI RISCONTRATI. ECCO LE PROPOSTE DI COPAGRI

17.06.2016

I sistemi informatici SISCO e SIAN, adibiti all’espletamento dei procedimenti tecnici sui fascicoli aziendali,  non funzionano correttamente, si riscontrano continue anomalie di sistema e creano ingenti problematiche agli addetti tecnici che operano sui portali.

Questa situazione, già segnalata nel corso degli incontri con la direzione dell’Organismo Pagatore di Regione Lombardia, si protrae dalla messa in produzione del nuovo sistema informatico regionale SISCO ovvero da circa due anni. PROSEGUI LA LETTURA »

COPAGRI: OGGI ORGANIZZA UNA GIORNATA DI EDUCAZIONE ALIMENTARE PRESSO ALCUNE SCUOLE

08.06.2016

E’ in corso l’evento di educazione alimentare organizzato da Copagri in occasione dell’ultimo giorno di scuola, a sostegno del buon latte Italiano e della nostra Agricoltura, attraverso il progetto della “filiera che non c’era” denominato “Il latte Onesto – Buono e Onesto”.

Dopo la distribuzione di migliaia di litri di latte della filiera “Il latte Onesto – Buono e Onesto”  avvenuta questa mattina attorno alle ore 12.00 presso le scuole elementari site in centro Treviglio, la promozione proseguirà nel pomeriggio all’uscita delle scuole  di Geromina, dalle ore 15:00 alle ore 16:00 circa. Presso i sit-in verranno inoltre distribuiti volantini che illustrano il grandissimo valore del progetto, ideato dai nostri produttori di latte con l’obiettivo di garantire un prodotto di qualità, assicurando il Vero Made in Italy ad un prezzo giusto sia per l’allevatore sia per il consumatore.

COPAGRI: DOMANI 8 GIUGNO ORGANIZZA UNA GIORNATA DI EDUCAZIONE ALIMENTARE PRESSO ALCUNE SCUOLE

07.06.2016

Domani 08 giugno, in concomitanza con l’ultimo giorno di scuola, Copagri organizza un evento di sensibilizzazione pubblica per sostenere il buon latte Italiano e con esso la nostra Agricoltura, attraverso il progetto della “filiera che non c’era” denominato “Il latte Onesto – Buono e Onesto”.

PROSEGUI LA LETTURA »

COPAGRI: IN OCCASIONE DELLA GIORNATA MONDIALE DEL LATTE ORGANIZZA UNA GIORNATA DI EDUCAZIONE ALIMENTARE PRESSO ALCUNE SCUOLE

01.06.2016

01 Giugno 2016 Giornata Mondiale del Latte. In occasione di questo importante appuntamento, Copagri organizza un evento di sensibilizzazione pubblica per sostenere il buon latte Italiano e con esso la nostra Agricoltura, attraverso il progetto della “filiera che non c’era” denominato “Il latte Onesto – Buono e Onesto”, ideato dai nostri produttori di latte con l’obiettivo di garantire un prodotto di qualità, assicurando il Vero Made in Italy ad un prezzo giusto sia per l’allevatore sia per il consumatore. PROSEGUI LA LETTURA »

LATTE: IL GOVERNO PREDICA BENE MA RAZZOLA MALE. DA UN LATO SOSTIENE IL TTIP, DALL’ALTRO PROPONE BOZZE DI SCHEMA DI DECRETI CHE, SE NON SUPPORTATI DA NORME EUROPEE, SONO INAPPLICABILI     

01.06.2016      

Chiediamo al Governo che chiarisca la propria posizione riguardo il Made in Italy in quanto risulta essere molto confusionale. Da un lato si promuove l’invio a Bruxelles di un decreto ministeriale riguardante l’etichettatura obbligatoria per il settore latte che, oltre a non essere un vero decreto, bensì una semplice “bozza di schema di decreto”, si rivela PROSEGUI LA LETTURA »

LATTE: APPREZZABILE INTERVENTO DI VIRGILIO MA RESTA IL 90% DEL PROBLEMA

01.04.2016 

L’On. Maroni e l’On. Fava convochino con urgenza un incontro delle tre province triangolo del latte lombardo: Mantova, Brescia e Cremona, dove si concentra, tra cooperazione ed industria, l’asse portante dell’agroalimentare lombardo ed italiano, al fine di coordinare il ritiro del latte non raccolto dall’industria casearia, in quanto, anche in seguito all’intervento di Virgilio con l’acquisto di 25 tonnellate giornaliere, permane il 90% del problema. PROSEGUI LA LETTURA »

LATTE: CI RITENIAMO OFFESI DAL GOVERNO. MENTRE IL SISTEMA STA AFFONDANDO CON IL RIBASSO DEL 50% DEL PREZZO IN 6 MESI, CI VENGONO OFFERTI IN MEDIA € 850 PER AZIENDA. SIAMO AL RIDICOLO

01.04.2016

A fronte di un ribasso del 50% del prezzo litro latte che ha causato una perdita di più di 2 miliardi di euro, è sinceramente ridicolo che l’unico intervento oggi messo in campo dal Governo sia quello di ridistribuire fondi, peraltro comunitari, pari ad un importo medio per azienda di € 850,00.
PROSEGUI LA LETTURA »

PREZZO LATTE: IN 18 MESI I PRODUTTORI EUROPEI HANNO PERSO 30 MILIARDI DI EURO, UN MILIARDO IN ITALIA. IL COMMISSARIO UE ED I MINISTRI “VIVONO SU UN ALTRO PIANETA”

15.03.2016

È in corso a Bruxelles il vertice dei produttori dell’European Milk Board, per definire le misure di intervento da adottare in questa situazione di crisi del settore lattiero – caseario e confrontarsi sulle gravi situazioni economiche dei diversi Paesi, dove negli ultimi mesi si è registrato un sensibile calo del prezzo del latte alla stalla, legato anche agli aumenti dei volumi di latte prodotto. Occorrono interventi decisivi che arrestino la caduta del settore: i produttori europei hanno perso 30 miliardi di euro, un miliardo solo in Italia!
PROSEGUI LA LETTURA »